31 agosto

“Ispirandosi a san Giuseppe educatore di Gesù, i confratelli amano vivere tra i giovani come amici, fratelli e padri, partecipando alla loro vita, condividendo le loro gioie e sofferenze, e creando con essi un clima di fiducia e ottimismo.”

(Cost. 50)

30 agosto

1922: TENA, (ECUADOR),  Sede della “Misión Josefina del Napo”

“La serenità della vita comunitaria è favorita da un orario conveniente, che deve essere osservato da tutti come un preciso impegno, e da una saggia organizzazione che assicuri ad ogni confra­tello tempi di preghiera, di lavoro, di studio e di sollievo.”

(Dir. 17)

29 agosto

“La fede ci mostra il Dio che ha dato il suo Figlio per noi e suscita così in noi la vittoriosa certezza che è proprio vero: Dio è amore! In questo modo essa trasforma la nostra impazienza e i nostri dubbi nella sicura speranza che Dio tiene il mondo nelle sue mani e che nonostante ogni oscurità Egli vince.”

(Deus caritas est 39)

28 agosto

“Egli per primo ci ha amati e continua ad amarci per primo; per questo anche noi possiamo rispondere con l’amore. Dio non ci ordina un sentimento che non possiamo suscitare in noi stessi. Egli ci ama, ci fa vedere e sperimentare il suo amore e, da questo « prima » di Dio, può come risposta spuntare l’amore anche in noi.”

(Deus caritas est 17)

26 agosto

“I confratelli continuano a rendere presente nella Chiesa il mistero di Cristo che ama i poveri e benedice i fanciulli, dando a questo scopo tutte le loro attenzioni e tutte le loro forze senza alcuna riserva.”

(Cost. 44)

25 agosto

“O Dio, che hai dato al tuo sacerdote san Giuseppe Calasanzio doni straordinari di carità e di pazienza per consacrare la sua vita all’insegnamento e all’educazione dei giovani, concedi a noi, che lo veneriamo maestro di sapienza, di essere come lui cooperatori della tua verità.”

(Dalla liturgia, Colletta)

24 agosto

“Non credo spirito cristiano augurarsi catastrofi e né fede genuina quella di coloro che pretendono dalla Provvidenza interventi miracolosi che mutino il corso degli eventi, perché questi ci appaiono incomprensibili o scomodi.”

(S. Leonardo Murialdo, Epistolario I, 255)

23 agosto

“È sulla preghiera di Gesù, non sulle nostre capacità, che poggia la fiducia di poter raggiungere anche nella storia, la comunione piena e visibile di tutti i cristiani.”

(Novo Millenio Ineunte 48)

22 agosto

“La nuova epoca ha il buono e il cattivo come tutte le epoche, ma il cattivo non cambia crollando il capo e ritirandosi sotto la tenda di Achille.”

(S. Leonardo Murialdo, Epistolario I, 255)

21 agosto

“O Dio, che per difendere la fede cattolica e unificare ogni cosa nel Cristo hai animato del tuo Spirito di sapienza e di fortezza il papa San Pio X, fa’ che alla luce dei suoi insegnamenti e del suo esempio, giungiamo al premio della vita eterna.”

(Dalla liturgia, Colletta)