9 Aprile

1972: VITERBO, (ITALIA), parrocchia “San Leonardo Murialdo”

“Sia l’anima al cospetto di Dio come il metallo nella forma, come la tela sotto il pennello o come una pietra sotto la mano dello scultore: il divino artefice la maneggia a suo piacimento, e se lo lascia agire liberamente, egli ne fa un capolavoro.”

(Vita di fede, p. 17)

8 Aprile

“Una autentica vita spirituale richiede che tutti, pur nelle diverse vocazioni, dedichino regolarmente, ogni giorno, momenti appropriati per andare in profondità nel colloquio silenzioso con Colui dal quale sanno di essere amati, per condividere con lui il proprio vissuto e ricevere luce per continuare il cammino quotidiano.”

(Ripartire da Cristo 25)

7 Aprile

“O Dio, che hai scelto san Giovanni Battista de La Salle per l’educazione cristiana dei giovani, suscita sempre nella tua Chiesa educatori e maestri che s’impegnino generosamente al servizio delle nuove generazioni nella scuola e nella vita.”

(Dalla liturgia, Colletta)

6 Aprile

“Davanti alle tante situazioni di dolore personali, comunitarie, sociali, dal cuore delle singole persone o da quello di intere comunità può riecheggiare il grido di Gesù in croce: «Perché mi hai abbandonato?» (cfr. Mc 15, 34)”.

(Ripartire da Cristo 27)

5 Aprile

“Atteniamoci diligentemente al filo della volontà divina; essa ci aiuterà a percorrere il labirinto della vita e ci condurrà sicuramente al centro che è Dio stesso.”

(Vita di fede, p. 11)

3 Aprile

“Non veniamo in congregazione né per onore, né per gloria, né per lucro, né per comodità, né per nessun’altra ragione, ma solamente per farci santi.”

(Spiegazione, p. 45)

1 Aprile

“Gli uomini non pensano mai all’amore che Dio ha loro dimostrato, e soprattutto non pensano a quei miracoli di misericordia con cui il Signore ci lasciò scritto a caratteri indelebili di sangue il suo amore per gli uomini, voglio dire a quella dolorosissima passione che egli volle soffrire per salvarli.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VI, p. 80)