2 luglio

“La testimonianza personale e comunitaria di una vita giuseppina gioiosa e l’incessante preghiera sono indispensabili per collaborare con Cristo, che costantemente chiama alla sua sequela.”

 (Cost. 56)

1 luglio

“In questi anni le comunità e i vari tipi di fraternità dei consacrati vengono sempre più intesi come luogo di comunione, dove le relazioni appaiono meno formali e dove l’accoglienza e la mutua comprensione sono facilitati.”

 (Ripartire da Cristo 29)