19 agosto

“Ad esempio di S. Giuseppe, il quale al primo cenno dell’ubbidienza lasciò Nazareth per Betlemme, e Betlemme per l’Egitto, e dall’Egitto tornò a Nazareth, i nostri religiosi saranno pure disposti, ad un solo comando del Superiore, a lasciare una Comunità per un’altra, l’uno per l’altro paese.”

(Regole 310)

18 agosto

1978: LUNSAR, (SIERRA LEONE), “Saint Joseph Fathers”

“La misura della misericordia di Dio con noi è la speranza che avremo in Lui.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti II, p. 123)

17 agosto

“L’impegno di conversione venga rinnovato ogni mese e ogni anno con tempi di ritiro e raccoglimento spirituale, intesi come momenti privilegiati di ascolto della Parola di Dio, di preghiera, di discernimento della volontà divina e di purificazione.”

(Cost.40)

16 agosto

“In generale non si ha dell’amore di Dio per noi che un sentimento confuso, oscuro, implicito nella fede che si ha in cuore; questo sentimento è poco o nulla efficace per ravvivare il nostro amore per lui, ma se avessimo una chiara conoscenza di questa dottrina, come ameremmo di più Dio!”

(S. Leonardo Murialdo, Testamento, p. 111)

15 agosto

1961: SAN RAFAEL-Quito, (ECUADOR), “Procura de la Misión Josefina del Napo”
1987: LANCASTER, (USA), “Fathers of St. Joseph)

“Sì, sia Ella, dopo Gesù, tutta la nostra speranza: in ogni bisogno, o temporale o spirituale, alziamo gli occhi a Maria, invochiamo Maria.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VIII, p. 362)

14 agosto

“Come insegna il Fondatore, i confratelli invochino la Vergine Immacolata, Mediatrice di ogni grazia, la onorino con amore di figli anche con la pratica del rosario, ne diffondano la devozione e trovino in Lei un modello della propria consacrazione religiosa.”

 

(Cost.43)

13 agosto

“Tutto questo mondo parla a noi dell’amore di Dio, tutto questo mondo che ci rapisce per le sue meraviglie!”

 

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VIII, p. 345)

12 agosto

“Nella condizione di più spiccato pluralismo culturale e religioso, quale si va prospettando nella società del nuovo millennio, il dialogo interreligioso è importante anche per mettere un sicuro presupposto di pace e allontanare lo spettro funesto delle guerre di religione che hanno rigato di sangue tanti periodi nella storia dell’umanità.”

 

(Novo Millenio Ineunte 55)

11 agosto

1959: S. Clara, (ECUADOR), “Misión Josefina”

“Qualcuno dei nostri fratelli dà l’impressione di voler dirigere lui lo Spirito Santo, e di voler indicare alla Santa Sede cosa debba fare.”

 

(S. Leonardo Murialdo, Epistolario I, 32)

10 agosto

“Il culto eucaristico, vissuto nella messa, si esprimerà anche con l’adorazione personale e comunitaria dell’Eucaristia, mantenendo così viva una delle tradizioni più preziose della congregazione.”

 

 

(Cost. 38)