7 novembre

“La condivisione della lectio divina nella ricerca della verità, la partecipazione alla preghiera comune, nella quale il Signore garantisce la sua presenza, il dialogo dell’amicizia e della carità che fa sentire come è bello che i fratelli vivano insieme, la cordiale ospitalità praticata verso i fratelli e le sorelle delle diverse confessioni cristiane, la mutua conoscenza e lo scambio dei doni, la collaborazione in iniziative comuni di servizio e di testimonianza, sono altrettante forme del dialogo ecumenico.”

 

(Vita consacrata 101)

This post is also available in: Inglese Spagnolo Portoghese, Brasile