This group will be shown on the front page.

23 maggio

“È necessario che la Chiesa del terzo millennio stimoli tutti i battezzati e cresimati a prendere coscienza della propria attiva responsabilità nella vita ecclesiale.”

(Novo Millenio Ineunte 46)

22 maggio

“Il modello da seguire è Gesù Cristo, che illumina ogni uomo che viene nel mondo, e che ci deve illuminare in questa fortunata e gloriosa nostra impresa.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VI, p. 63)

21 maggio

“Ogni confratello, cosciente della propria responsabilità, ricerchi personalmente il disegno del Padre su se stesso e sulla comunità, lo confronti sinceramente con il superiore, e accetti la sua decisione come manifestazione della volontà di Dio.”

(Cost. 24)

20 maggio

1936: VITERBO, (ITALIA), parrocchia “S. Maria delle Farine”
1947: SALINAS, (ECUADOR), Collegio “Rubira”

“Non si può dubitare che Cristo continui in cielo per san Giuseppe quella famigliarità, riverenza e sublimissima dignità accordatagli in terra: anzi è da credere che in cielo compia e perfezioni tutte queste cose.”

(S. Bernardino da Siena)

19 maggio

“Sarà nostro dovere di raccomandare a S. Giuseppe così gli affari più importanti della Congregazione, come i più comuni e quotidiani, e di nulla intraprendere senza prima ricorrere al NOSTRO SANTO ed impetrarne la benedizione.”

(Regole 19)

18 maggio

1976: LONDRINA, (BRASILE), Epesmel

1979: Delegazione Spagnola

“O Dio, sorgente e principio di amore, che hai suscitato san Leonardo Murialdo padre degli orfani, animatore e guida dei lavoratori, per sua intercessione, concedi a noi di seguire i precetti del tuo amore nel servizio verso i nostri fratelli.”

(Dalla liturgia, Colletta)

17 maggio

“La devozione a Maria è certissimo segno di predestinazione al cielo, poiché Lei può e vuole salvare i suoi devoti.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VIII, p. 219)