21 settembre

1851: LEONARDO MURIALDO celebra la prima Messa nella chiesa di San Dalmazzo a Torino
1993: GETAFE, (SPAGNA), “Comunidad Josefinos de Murialdo”

“Da allora ebbi sempre una certa qual devozione per san Matteo: mi piaceva pensare che anche lui era stato peccatore, e che era stato convertito dallo stesso Gesù Cristo, il quale si degnò di chiamare anche me all’apostolato.”

(S. Leonardo Murialdo, Testamento, p. 97)

20 settembre

1851: San LEONARDO MURIALDO è ordinato sacerdote a Torino nella chiesa della Visitazione 1979: NICHELINO- TO, (ITALIA), Comunità “Murialdo”

“Ecco che il buon Dio voleva ancora far risplendere la sua bontà e generosità in modo del tutto singolare. Non soltanto egli mi ammise di nuovo nella sua amicizia, ma mi chiamò ad una scelta di predilezione: mi chiamò al sacerdozio, alla vita sacerdotale.”

(S. Leonardo Murialdo, Testamento, p. 93)

19 settembre

“Sia il mercoledì caro al nostro cuore, come il giorno del nostro Santo; e sebbene nessun giorno è escluso dal nostro spirituale profitto, tuttavia deve essere tale il rispetto del mercoledì, che sembri quasi una profanazione dimenticarsi in quel giorno dei nostri ossequi a S. Giuseppe e venir meno all’adempimento dei doveri religiosi.”

(Regole 75)

18 settembre

“Nulla di aspro dove regna lo spirito di famiglia, dove dobbiamo considerarci non altrimenti che, come a casa nostra, fratelli affezionatissimi gli uni degli altri.”

(Spiegazione, p. 46)

16 settembre

“Amatevi l’un l’altro, stringetevi in nodo di santa amicizia, formate una famiglia sola, unita, compatta, edificante per generosa carità, in modo che veramente si possa dire da chi ci guarda: vedete come si amano i Giuseppini!”

(Haec fratribus, p. 64-65)

15 settembre

1929: FOGGIA, (ITALIA), Opera “San Michele Arcangelo”
1953: VALBREMBO, (ITALIA), Scuola “San Giuseppe”

“La vista delle pene di Maria ci farà compatire colei che tanto volle e dovette soffrire per diventare madre nostra.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VI, p. 220)

14 settembre

“Il Signore manda qualche croce perché senza croce in Paradiso non si va e non si può andare; ma poi aiuta e non dimentica mai.”

(S. Leonardo Murialdo, Epistolario I, 51)

12 settembre

“Attraverso i secoli, la carità ha sempre costituito per i consacrati l’ambito dove il Vangelo è vissuto concretamente. In essa hanno valorizzato la forza profetica dei loro carismi e la ricchezza della loro spiritualità nella Chiesa e nel mondo. Si riconoscevano, infatti, chiamati ad essere «epifania dell’amore di Dio».”

(Ripartire da Cristo 36)

11 settembre

“Questo istante è come un angelo che dichiara la volontà di Dio: il cuore fedele prorompe il suo sì, come Maria Vergine a Gabriele.”

(S. Leonardo Murialdo, Scritti VI, p. 395)