cornicetta_media

LA DIOCESI DI VICENZA CELEBRA IL BEATO PADRE GIOVANNI SCHIAVO

Sabato 27 gennaio 2018 a Vicenza si è svolta la celebrazione di ringraziamento per la beatificazione del p. Giovanni Schiavo.

Al mattino, alle ore 9.00, nel salone principale del palazzo delle Opere Sociali circa 120 persone hanno preso parte alla conferenza di presentazione del novello beato. P. Tullio Locatelli, consigliere generale dei Giuseppini del Murialdo, ha illustrato i momenti principali della vita del padre Schiavo e ha evidenziato alcune caratteristiche della sua spiritualità.

Alle ore 10.30 il vescovo diocesano mons. Beniamino Pizziol ha presieduto nel duomo vicentino la solenne concelebrazione. Quaranta i concelebranti tra cui mons. Adelio Pasqualotto, vescovo del Vicariato Apostolico del Napo, in Ecuador; p. Mario Aldegani, superiore generale dei Giuseppini del Murialdo, mons. Lorenzo Zaupa, vicario generale della diocesi di Vicenza; mons. Giuseppe Bonato, delegato vescovile per la vita consacrata.

Tra i presenti c’era un bel numero di ex allievi del patronato Leone XIII di Vicenza, il presidente nazionale degli ex allievi il signor Italo Bellosta, suore murialdine, parrocchiani di Montecchio e di Sant’Urbano, religiose della città di Vicenza. Il coro proveniva dalla parrocchia giuseppina di Montecchio.

Una mattinata intensa, ben riuscita e, soprattutto, molto partecipata dai presenti che hanno avuto la possibilità di conoscere meglio il novello beato. Tra l’altro quel giorno ricorreva il 51mo anniversario della morte del p. Giovanni Schiavo e nello stesso duomo vicentino egli era stato ordinato sacerdote il 10 luglio 1927.


p. Tullio Locatelli

This post is also available in: Inglese Spagnolo Portoghese, Brasile