Nuove scosse in Ecuador

Riceviamo e subito pubblichiamo questa lettera del giuseppino p. Sereno Cozza.

Carissimi amici,
dopo un lungo silenzio vi invio un breve aggiornamento visto che dobbiamo convivere come dicono qui con le continue scosse. Ormai ci eravamo abituati a piccole e quasi giornaliere repliche ma… lunedì (11 luglio) ci ha dato uno scossone tutt’altro che soave: 5,6 gradi e dopo 10 minuti uno di 6,3 gradi. Nella provincia Esmeralda erano di 5,8 la prima e la seconda 6,8 gradi. Erano le nove circa della sera e tutti presi alla sprovvista siamo usciti con abiti leggeri… e con il secondo scossone più di uno a gridare con i nervi scossi, i bambini a piangere e gli uomini silenziosi e ben seri.

Quello che ci preoccupa sono le notizie che vengono dagli studiosi stranieri che danno per certo un nuovo terremoto di forza 7.8, o 8,8 gradi… giusto nelle zone del primo terremoto del 17 di aprile. Che dire? Siamo nelle mani di Dio… Speriamo di costruire rapidamente la casa nel terreno che la provincia religiosa ha comperato, e andarcene da qui dove la casa a lato non è molto sicura.

Vi mando delle foto delle tende che abbiamo comperate con i vostri aiuti e donate a diverse famiglie terremotate per mezzo dei parroci della zona dove vivono e sono della diocesi di Santo Domingo. Abbiamo costruito anche una casa con delle tavole che avevamo nella falegnameria per una famiglia della mia parrocchia. Inoltre abbiamo continuato a donare borse di viveri, sempre per mezzo dei parroci delle zone più colpite. Adesso con la diocesi di Santo Domingo de los Tsachilas stiamo costruendo case con canne di bambù ma di questo fra non molto vi manderò le foto.

Grazie di cuore e speriamo di inviarvi notizie più… tranquille!
Che il Signore vi benedica

p. Sereno Cozza

SDT 1 SDT 2 SDT 3 SDT 4 SDT 5 SDT 6 SDT 7 SDT 8

 Invia notizie sulla tua Opera a news@murialdo.org

This post is also available in: Inglese Spagnolo Portoghese, Brasile