Lunedì 4 Giugno, secondo giorno del capitolo generale, è stata definita “Giornata di illuminazione, di preghiera e di riflessione”. Ma è stata anche la “giornata episcopale murialdina” per la presenza di tre vescovi giuseppini: Mons. Irineu Roman (vescovo ausiliare di Belém – Brasile), che ha tenuto anche una conferenza al mattino sul tema “Annunciamo la gioia del Vangelo” e ha presieduto l’Eucaristia; Mons. Celmo Lazzari (vescovo di Sucumbìos – Ecuador); Mons. Adelio Pasqualotto (vescovo del Napo – Ecuador).

L’incontro con il vescovo giuseppino, Mons. Pablo Mietto è previsto alla fine del capitolo durante la visita a Tena e Archidona.

E’ stato bello vedere come tutti loro si sentano ancora profondamente Giuseppini, anche se a servizio della Chiesa universale, e ancora più bello vedere con quale gioia tutti i capitolari li hanno accolti, salutati e … abbracciati! Come segno di gratitudine, ai tre vescovi è stata donata la stola celebrativa del capitolo e una croce pettorale “giuseppina” in argento, realizzata in India.

Nel pomeriggio p. Cesare Cotemme ha poi tenuto una seconda conferenza dal titolo “In cammino con i giovani e in ascolto del mondo che cambia”.
Ad entrambe le conferenze è seguito un interessante dibattito.
Alla giornata ha preso parte anche il consiglio generale al completo delle Suore Murialdine, riunito in Ecuador ad un anno dal capitolo generale.

This post is also available in: Inglese Spagnolo Portoghese, Brasile