INCONTRO INTERNAZIONALE DEI CONFRATELLI STUDENTI DI TEOLOGIA


  • 03 Novembre 2020

Il 31 ottobre 2020 è stato realizzato un incontro on line con i confratelli studenti di teologia della Congregazione. Sono 32 giovani confratelli che con lo studio della teologia e la formazione specifica giuseppina, cercano di assumere nella vita gli stessi sentimenti e comportamenti di Cristo come giuseppino del Murialdo.

In questo incontro realizzato di forma virtuale, è stato un’occasione per conoscersi e per far conoscere la vita quotidiana di ogni casa di formazione. È stato un momento bello di condivisione delle esperienze vissute in ogni comunità. Si è visto che anche se siamo diversi, tutti sogniamo lo stesso sogno del Murialdo. Siamo chiamati a scavalcare le differenze culturali per creare una nuova mentalità che sa accogliere, dialogare e testimoniare che siamo “tutti fratelli”, nella e con la Famiglia del Murialdo.

 

NEWS

Altre news

FESTA DEL PRIMO MAGGIO A SAN GIUSEPPE VESUVIANO

Da quest'anno di san Giuseppe la festa del primo maggio, festa del lavoro, liturgicamente è stata elevata a memoria obbligatoria in onore di san Giuseppe lavoratore. Qui a San Giuseppe Vesuviano negli anni passati era festa patronale cittadina. Nonostante le restrizioni per la pandemia, e considerando la grave crisi economica occupazionale, abbiamo voluto restituire importanza a questa data significativa. Per l'occasione una solenne concelebrazione vespertina si è svolta nel nostro santuario, presieduta dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della congregazione per le cause dei santi, che ha sottolineato la missione del Patrono dei lavoratori ed è rimasto ammirato del Tempio dedicato. Dopo l'eucarestia si è inaugurato nella piazza antistante un busto in bronzo con la base in pietra lavica di don Giuseppe Ambrosio, illustre concittadino, fondatore del monumentale santuario (come pure delle opere collaterali) e apostolo di San Giuseppe nel mondo. E' stato un doveroso omaggio nel 150° della sua nascita, riconoscente verso chi ha dedicato la vita a tale scopo, con fede e amore per tutta la prima metà del Novecento, e chiamando i Giuseppini a guidarla. L'opera scultorea è stata realizzata dall'artista Domenico Sepe e realizzata con le donazioni raccolte dal club Lions "San Giuseppe Terre del Vesuvio". Il cardinale ha benedetto il busto e vari interventi si sono susseguiti, alla presenza delle autorità e di una rappresentanza del popolo sangiuseppese.


11 Maggio 2021

thumb
Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter