TRA I NUOVI CARDINALI UN NOSTRO EX ALLIEVO DI VICENZA


  • 12 Luglio 2023

Ex allievo del patronato Leone XIII l'arcivescovo vicentino Agostino Marchetto eletto tra i nuovi cardinali

L'annuncio di Papa Francesco al termine della preghiera dell'Angelus del 9 luglio scorso.

 

Breve Profilo biografico del nuovo Card. Agostino Marchetto – Vatican New

Per Papa Francesco, monsignor Agostino Marchetto è il più grande ermeneuta del Concilio Vaticano II. Nasce a Vicenza il 28 agosto 1940, frequenta le scuole del Patronato Leone XIII di Vicenza, quindi entra in Seminario e viene ordinato presbitero presso la cattedrale di Vicenza il 28 giugno 1964. Il 31 agosto 1985 viene nominato arcivescovo titolare di Astigi con incarico di nunzio apostolico in Madagascar e Mauritius. Il 7 dicembre 1990 viene trasferito come nunzio apostolico in Tanzania, mentre il 18 maggio 1994 come nunzio apostolico in Bielorussia. Il 6 novembre 2001 Giovanni Paolo II lo nomina segretario del Pontificio consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti. Il 25 agosto 2010 al compimento del 70 anno di età si ritira dall’incarico per dedicarsi allo studio, in particolare dell’ermeneutica del Concilio Vaticano II. Parla, oltre all’italiano, il francese, l’inglese e lo spagnolo.

NEWS

Altre news

Ricordando p. Paolo Novero

Domenica 17 settembre, nella chiesa parrocchiale di Cristo Re (Lucera), p. Giuseppe MINNISCI, parroco e rettore dell'Opera S. Giuseppe, ha presieduto la celebrazione eucaristica delle 11.30, con la quale si è omaggiato p. Paolo NOVERO, Giuseppino del Murialdo, venuto a mancare in un tragico incidente stradale il 3 gennaio 2005, assieme a Mario BENINCASO, collaboratore laico dell'Opera. La Celebrazione eucaristica è stata tenuta in occasione del 60° compleanno, che il religioso giuseppino, originario di Ciriè, provincia di Torino, avrebbe festeggiato proprio oggi. Il ricordo di p. Paolo è stato emozionante e profondo, grazie alle parole di p. Giuseppe, il quale durante l'omelia ha consegnato ai fedeli e a quanti hanno conosciuto ed amato il religioso scomparso alcuni passaggi del suo testamento spirituale (che i Giuseppini scrivono all'atto della professione perpetua). P. Paolo in quello scritto manifestava le caratteristiche salienti della sua personalità e del suo apostolato, fondati sul dialogo, sull'incontro, sul perdono, sull'accoglienza e sulla gioia. Il canto finale della Celebrazione ha poi portato gli animi dei presenti nei sentimenti più forti e toccanti, tanto da rendere gli occhi lucidi di lacrime a molti di loro. Il canto in questione fu composto da Gianni FINIZIO immediatamente dopo la scomparsa di p. Paolo, "AMICI CIAO". Un ciao che rinnoviamo di vero cuore: ciao, p. Paolo. E' stato bello conoscerti. Buona strada!


19 Settembre 2023

thumb