SAN GIUSEPPE AL CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE


  • 16 Febbraio 2021

SAN GIUSEPPE AL CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI BREMBATE DI SOPRA (BG)

Ciascuno lo ricordava in modo differente: falegname dai vaghi ricordi del catechismo, padre invisibile nella grotta della natività o marito “inedito” di Maria.

Cogliendo l’invito del Santo Padre in occasione dell’anno giuseppino e prendendo ispirazione dalla bellissima lettera apostolica Patris Corde, abbiamo pensato di presentare ai nostri ragazzi del primo anno, tre definizioni insolite per il “nostro vecchio San Giuseppe”: padre nella tenerezza, padre creativo e padre nell’obbedienza. Con stupore hanno ascoltato una storia che conoscevano da sempre ma che, grazie a categorie descrittive nuove, ha suscitato in loro nuove domande e interesse inatteso.

I ragazzi sono stati invitati a riconoscere i tanti San Giuseppe che, silenziosamente, stanno accompagnando la loro vita e a provare ad immaginarsi gesti di attenzione e cura per chi, vicino o lontano, potrebbe averne bisogno.

I quadri di Arcabas hanno accompagnato con i loro colori vivaci le nostre riflessioni, che ci hanno portato a creare le “nuvole di San Giuseppe” in cui ciascuno ha scritto ciò che più l’ha colpito di quanto detto in classe.

Engim Lombardia - Sede Geller

NEWS

Altre news

VI Giornata Mondiale dei poveri nella parrocchia SS.Martino e Rosa a Conegliano

"Ieri sera quando stavamo rimettendo a posto i tavoli, le tovaglie, i fiori, il cibo al termine della bella cena con 160 invitati tra ospiti e volontari... ripensavo che in piccolo abbiamo avuto la grazia di intravedere per qualche ora il "mondo unito"...eravamo da 19 nazioni: Pakistan, Bangladesh, Cina, Guinea Bissau, Guinea Konakry, Nigeria, Camerun, Ghana, Senegal, Marocco, Tunisia, Moldavia, Svizzera, Colombia, Repubblica Dominicana, Brasile, Argentina, Stati Uniti e Italia... Abbiamo pregato insieme con alcuni, cenato nella serenità, danzato con altri, brindato in allegria, conversato con profondità...e abbiamo avvicinato un po' le nostre vite usando il colore della vicinanza e della tenerezza di cui parla il ns Papa Francesco...come stile x costruire la fraternità evangelica.  Ho ascoltato la storia di Rayan e di Danny, che dal Kasmhere in Pakistan dove brucia la guerra civile e ci sono grandi problemi sono partiti x trovare soluzioni e aiuto x la famiglia rimasta là...ci hanno impiegato un anno ad arrivare qui, con passaggi di auto, di camion e a piedi... Sono andati in Iraq, poi a Theran, poi in Turchia, sono passati x la Grecia, la Macedonia, la Bulgaria, la Romania, l'Austria...e sono arrivati qui...ora in attesa di permesso vivono al parcheggio all'aperto appena fuori Treviso... Ho sentito raccontare da loro che l'unico aiuto su cui hanno potuto contare davvero è stato Dio...e lo hanno sperimentato in questo viaggio di un anno... Aver potuto mettermi a fianco di queste vite, mi mette più a contatto con la realtà, ridimensiona tante cose, fa sentire più vivi... E averlo potuto fare insieme a tutti voi carissimi collaboratori, ci aiuta a edificare la ns piccola comunità, seguendo lo stile di Gesù, che addirittura oggi nel Vangelo dice al povero cieco: "Cosa vuoi che io faccia per te?".  Ci siamo messi con semplicità ed umiltà "vicini, al fianco, a servizio" di quanti sono in difficoltà, poveri, soli, malati...e questo ci rende più vivi, più ricchi...  È proprio vero quello che dice la Bibbia: "Gesù si è fatto povero perché voi diveniste ricchi..." cioè metterci vicino alla povertà tira fuori il meglio di noi, ci fa accorgere delle ricchezze che possiamo condividere... E mi è sembrato un piccolo luminoso segno essere insieme diverse realtà a farci vicini alla fragilità: dalla Caritas alla comunità di s.Egidio, dal Gruppo Famiglie ai Catechisti e alle famiglie della Catechesi e dell'Oratorio, dal Gruppo Missionario agli Amici Sportivi, dal Gruppo di Preghiera alla Casa Murialdo, ai diversi collaboratori volontari... Per tutto questo...lode a Gesù e gioia x tutti noi... Grazie della vs disponibilità tanto concreta, creativa e generosa... grazieee... abbracci e preghiere x voi... p.Sandro 


21 Novembre 2022

thumb
Clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter