L a Via Lucis arriva a Torino


  • 09 October 2020

Passerà da Torino il 15 ottobre la seconda edizione della Via Lucis che è partita il 4 ottobre da Bari. Si tratta di una iniziativa di preghiera e solidarietà itinerante inserita nel «Progetto Tucum» ideato da Giandonato Salvia, giovane economista pugliese membro del comitato organizzatore dell’evento «Economy of Francesco».

A Torino, undicesima stazione del percorso, il ‘santo della porta accanto’ è Pier Giorgio Frassati e il programma prevede giovedì 15 ottobre alle 17.30 un rosario missionario nella parrocchia Nostra Signora della Salute(via Vibò 26) a seguire alle 20 l’incontro presso la stazione di Porta Nuova dove saranno letti alcuni passi dell’enciclica «Fratelli tutti» e si mediterà una stazione della Via Lucis (Gesù risorto affida agli apostoli la missione di predicare il Vangelo, Mt 28, 16-20).

Ancora un momento di preghiera e riflessione il giorno successivo al Collegio degli Artigianelli in corso Palestro 14 alle 7 del mattino.

News

Other news

FESTA DEL PRIMO MAGGIO A SAN GIUSEPPE VESUVIANO

Da quest'anno di san Giuseppe la festa del primo maggio, festa del lavoro, liturgicamente è stata elevata a memoria obbligatoria in onore di san Giuseppe lavoratore. Qui a San Giuseppe Vesuviano negli anni passati era festa patronale cittadina. Nonostante le restrizioni per la pandemia, e considerando la grave crisi economica occupazionale, abbiamo voluto restituire importanza a questa data significativa. Per l'occasione una solenne concelebrazione vespertina si è svolta nel nostro santuario, presieduta dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della congregazione per le cause dei santi, che ha sottolineato la missione del Patrono dei lavoratori ed è rimasto ammirato del Tempio dedicato. Dopo l'eucarestia si è inaugurato nella piazza antistante un busto in bronzo con la base in pietra lavica di don Giuseppe Ambrosio, illustre concittadino, fondatore del monumentale santuario (come pure delle opere collaterali) e apostolo di San Giuseppe nel mondo. E' stato un doveroso omaggio nel 150° della sua nascita, riconoscente verso chi ha dedicato la vita a tale scopo, con fede e amore per tutta la prima metà del Novecento, e chiamando i Giuseppini a guidarla. L'opera scultorea è stata realizzata dall'artista Domenico Sepe e realizzata con le donazioni raccolte dal club Lions "San Giuseppe Terre del Vesuvio". Il cardinale ha benedetto il busto e vari interventi si sono susseguiti, alla presenza delle autorità e di una rappresentanza del popolo sangiuseppese.


11 May 2021

thumb
Click here to receive our newsletter